Quando e come va polito il Tartufo Nero Pregiato

Pubblicato da Claudio Morati il

 

COME SI PULISCE IL TARTUFO?

Vediamo come procedere alla pulizia del tartufo.
Usate un filo di acqua fredda, al massimo tiepida, assolutamente evitare acqua calda. Alcuni tartufi, in particolare il tartufo bianco pregiato, sono molto delicati e il processo di pulizia deve essere fatto con molta delicatezza, altrimenti si rischia di rovinare o staccare parte del peridio, ossia la parte esterna. Per non sbagliare con tutte le qualità di tartufi segui questa mia spiegazione.

Ecco cosa serve per la pulizia del tartufo:

  • Un spazzolino con setola medio/dura.
  • Un filo di acqua corrente fredda del rubinetto.
  • Un coltello a punta.

In caso di residui di terra incastonati tra le fessure, potrete rimuoverle con la punta del coltello. Per la maggior parte dei tartufi, sarà sufficiente spazzolare via la terra dal tartufo sotto il sottile getto di acqua fredda, facendo attenzione a non usare troppa forza.

Se invece il tartufo è ricoperto di un consistente strato di terra, immergerlo in una bacinella di acqua fredda per 10/20 secondi, per ammorbidire la terra e riuscire poi ad eliminarla con lo spazzolino.

Dopo il lavaggio il tartufo va subito asciugato con carta assorbente con molta cura, tamponare bene il tartufo in ogni sua fessura. Dopo di che si può utilizzare per le proprie ricette preferite e gustose grazie al sapore deciso ma equilibrato insieme a un profumo inconfondibile del Tartufo Nero Pregiato.

In ogni caso, se durante la pulizia si dovesse staccare parte della pelle del tartufo, ricorda che il deterioramento sarà più veloce.

L’aroma è tutto nel tartufo e bisogna fare tutto il possibile per mantenerlo al suo massimo. Quindi, prima cosa da fare prima di mangiare il tartufo è eliminare lo strato di terra: il tartufo dovrà essere pulito, ma attenzione di non continuare a tenerlo sotto il getto dell’acqua corrente.

Pulirlo per conservarlo, no!
I residui di terra creeranno uno strato di protezione per il tartufo, che gli consentiranno di preservare il suo aroma e allo stesso tempo di continuare a maturare. Al contrario, eliminando ogni traccia di terra, il tartufo rimarrebbe completamente esposto all’aria. Una volta pulito in questo modo, il tartufo è pronto per essere consumato.
Scopriamo nel nostro blog i nostri consigli e i trucchi su come conservare il tartufo.

I nostri tartufi freschi sono venduti già ben spazzolati dall’eccesso di terra. Non li laviamo poiché questo processo potrebbe minarne la durata nel tempo. A te basterà, qualche ora prima di servirlo a tavola o di usarlo come ingrediente.

 

Ecco fatto, pronto per essere gustato.

Buon pregiato appetito!

 

 

Categorie: BLOG

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *